Le ultime notizie selezionate e raccolte

Redditi da lavoro sportivo fino a euro 15.000,00: Certificazioni Uniche da inviare entro il 31/10/2024

Confermata la corretta interpretazione della US Acli che consente alle ASD e SSD di trasmettere le CU fino a 15.000€ entro il 31 ottobre 2024.

Il Capo Legislativo del Ministro per lo Sport e i Giovani ha risposto alla nostra richiesta di chiarimenti in merito alla esatta interpretazione dei termini richiamati dalla Risoluzione n. 13 del 4/3/2024 dell’Agenzia delle Entrate.

In seguito alle numerose richieste pervenute dalle nostre Associazioni e Società sportive circa l’esatta data di scadenza dell’adempimento, il Presidente nazionale Damiano Lembo, con il supporto dei consulenti della US Acli, ha prospettato una soluzione interpretativa all’Ufficio Legislativo che, prontamente, ha risposto in merito.

Nella comunicazione inviata al Dipartimento per lo Sport si richiedeva conferma se le Certificazioni Uniche relative ai redditi di “lavoro sportivo” di cui agli artt. 25 e 28 del decreto legislativo 36/2021 e s.m.i., pari o inferiori alla fascia di esenzione ivi prevista, pur essendo redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente,  contenendo unicamente redditi esenti, potevano essere presentate entro il maggior termine del 31 ottobre 2024.

Tale richiesta trova origine da un attenta lettura della Risoluzione n. 13/2024 dell’Agenzia delle Entrate che, pur riferita ai redditi di lavoro autonomo esercitato abitualmente (“professionale”), ha precisato che le “CU contenenti esclusivamente redditi esenti o redditi non dichiarabili con la dichiarazione precompilata possono essere inviate entro il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta – Modello 770, ossia entro il 31 ottobre”.

Nella risposta ricevuta viene confermata la corretta interpretazione della US Acli che consente quindi alle ASD e SSD di poter trasmettere le CU in cui sono ricompresi redditi da lavoro sportivo corrisposti ai propri collaboratori nell’anno 2023 fino alla soglia massima di € 15mila entro il maggior termine del 31 ottobre 2024.

“L’Unione Sportiva Acli si conferma al fianco delle sue Associazioni per accompagnarle in questa delicata fase di cambiamento, un ponte tra la base e le Istituzioni. Siamo soddisfatti che il Ministero abbia ascoltato la nostra richiesta, confermando la corretta interpretazione dell’Ente circa la trasmissione delle CU per i redditi da lavoro sportivo corrisposti ai propri collaboratori nell’anno 2023 fino alla soglia massima di € 15mila” ha dichiarato il Presidente Nazionale Us Acli, Damiano Lembo.

 

 

Stampa il Comunicato>>>

Area riservata

Inserisci le tue credenziali per accedere ai contenuti riservati

Se sei una Società affiliata US Acli utilizza il tuo codice di affiliazione come "user" e il codice fiscale del Presidente della Società come "password"